Veleno

Rendo le vertigini,
il terrore dell’oltre
il dolore del corpo,
incarno le tenebre
a braccia conserte
ed il cielo sulla fronte.
Ma sia fatto dunque
il mio volere: esso va dove
si avvallano le speranze,
dove stagnano umide
le piĆ¹ umane percezioni.