proviamo a pulirci

laviamoci le mani con tanto tanto tanto sapone.

Siamo stati scorretti,

siamo stati assolti,

siamo stati recidivi,

siamo stati i primi e poi gli ultimi nascosti

nell’ora del giudizio,

siamo stati irresponsabili,

siamo stati assassini,

siamo stati furbi,

siamo stati succubi.

Ora dobbiamo lavarci, pulire queste mani

con tanto tanto tanto sapone.

E cercare poi di ragionare, discernere, secondo ragione,

il bene pubblico, la libertà di questa organizzazione

di uomini.