Quello che non lascia il vento.
Io l’ho raccolto
sui marmi dov’è
del tempo traccia,
cavi e sbiaditi segni.
Abrasa dal freddo
al crepuscolo apro la mano
là dove il calore si fa tenebra
e l’illusione si svela per qual era:
Senza peso nè colore, è
il tuo sentimento
leggero, sostanza delle nuvole.
Quello che non lascia il vento.