Colpi bassi

Uomini soli, schiacciati dalla funesta realtà

Sorridono, ma il cuore piange

nella tempesta, nella città.

vivono con niente

pensano alla loro salita

sul bus,

tra la gente.

Scelgono.

Un bivio, combattere o mollare?

Continuare a mordere la strada

o lasciarsi catturare dalle avversità?

Ghermisco la mia opportunità, scelgo la guerra

ma non l’ho voluta io.