Eri nella tua fragilità

splendida

 

Un vaso di cristallo

in mille pezzi

 

In frantumi

sull’asfalto

 

Tagliasti il cuore a tutti

strage intorno a te

 

Frammenti tuoi

persistono nella memoria

 

Lasciano indelebili

cicatrici