nedE

Silenzio del suonatore,
tela bianca del pittore,
nulla più.

Solo bisogno di poesia,
andarmene via.

Laidezza della donna,
impotenza dell’uomo,
nulla più.

Solo voglia di scrivere,
un attimo svanire.

Mi guardo nello specchio
vorrei cadesse a terra
per vedere il mondo com’è.

In frantumi.

Un giorno sarò qualcuno
in questo mondo,
non più frammento
che predica pace e poi fa la guerra.

La senti la bomba nel cortile?