Sogno di te

Perché anche al ballo
non è uguale.
Uno sguardo,
camminiamo.
Mangiatrice di tempo,
su per una collina,
io ti seguo.
Parli, parli, parli,
il mio sguardo
sì, ti sta abbracciando
e continua, mentre
ti do il mio cappotto
Mi ricordo, te e il freddo.
Parli, parli, parli,
la bocca felice e
gli occhi acqua
Piangi, piangi, piangi
e scappi.
Rincorro, lo so fare.