G.36

“Donne”: solo cinque lettere, una parola.

Ma mentre mi parlavi,

non più cose effimere,

dolci profili astratti,

sirene e chimere

di velluto e seta.

Donne come incendi di parole,

ardenti primavere,

nude in pieno sole,

ali forti mai arrese.

Donne, sollevate il viso dalle mani,

s’asciugheranno lacrime

nel fuoco dolce

del vostro amore.