M.219

Siamo
echi di ricordi senza più voci
diavoli smarriti agli incroci
sussurri di vento nel deserto
tesori affondati in mare aperto
stanze meravigliose senza porte
segreti celati fino alla morte
messaggi a nessun destinatario
giorni scomparsi dal calendario
numeri primi, segni indecifrabili,
pensieri reali, anime instabili.
E siamo bellissimi.