Mattino

E il vento suona nello spazio
regalatogli dall’albero
tra rami e foglie
pronti per un lungo viaggio
tra salmi e figlie
dove inizio e fine
si confondono
dove primo e ultimo
sono grandi amici.

E l’eterno sospeso sorride.