Fuggo

Fuggo da chi è grigio,
e in questa carta
mi rifugio.

Fuggo dal suo viso.
E al riparo da ogni riso
mi rifugio
nella testa:
in ciò che penso
ma non dico.

Fuggo,
mi rifugio,
e mi accorgo di esser grigio.