Arcobaleno

Tonalità danzante
di verde e di rosso
di giallo e di nero
s’incanta la donna
a mirarne il velo,
che spande per tutta
la volta ingrigita
ma a un tratto s’illumina
ed è scoppio di grida,
di festa e di ballo
e di canto leggero
mentre flette la schiena
e s’inarca nel cielo
e riguarda dall’alto
noi uomini stanchi
spossati dall’acqua
eternamente distanti
batton le mani ancora gli infanti
al gioco di luce
e di gioia infinita
ma già cala il sipario
in uno schiocco di dita.