La notte del matto

Fragile รจ la notte
sotto un cielo blu cobalto
“ho le rotelle tutte rotte!”
ulula ridente il matto.
Se la prende con la luna
attaccato alla finestra
con i piedi verso l’alto
e piegato sulla testa.
Con una man s’appoggia
con l’altra s’arrende
mentre cade la pioggia
e la morte l’attende
e piange ancora
e bestemmia al creato
fintanto c’affonda
col muso in un vaso;
e rotto il silenzio
dal singhiozzo del tempo
s’abbandona alla terra
com’una foglia col vento.