Siamo i medesimi
simili, estranei
Nel conflitto tra identità
l’unica pace
è l’essere identici
La certezza è sapere
che vivere è un dubbio
Ed il dubbio che vivo
veste anche la mia pelle
narrandola a pezzi
E se dubito d’ogni cosa
-compresa la stessa morte-
è perché c’ero anch’io
tra chi non c’era ancora
e chi non c’era più