Psogos Cronou

Uccidimi adesso
Senza esitare
Che della mia vita
Rimanga questa sera
 
Complice l’Egitto
Tra piramidi
E segni mai compresi
Tu fosti la sola
 
Così la Bastiglia
Oggi caduta
Simbolo villano
Di gente ferita
 
Ricordi di Itaca
Suo il celebre ingegno
Che molti ingannò
Ma non il tempo
 
Ilio cade
Anche oggi
Fratelli scellerati
Che imbracciano armi
 
Sette contro Tebe
Per sete di conquista
Chi vinse davvero, dimmi
se scorre il medesimo sangue?
 
Salpa pure per Delfi
Certo non ti fermerò
E non conosco
Il divino volere
 
Uccidimi adesso
Senza remore alcuno
Che la notte giunge
E non voglio assopirmi