Saluti al tramonto

E si fan purpurei al crepuscolo
gli occhi tuoi, così tristi
e attraversati
dai giorni
fatti nostri.

E quel sole riflesso intrappolato
nelle tue iridi, mi conforta un po’.
Regalandomi sacre rivelazioni
e giustizia
per i nostri
teneri sforzi.

Anche adesso, mentre mi saluti.
E lentamente ti allontani.

Anche se poi

-vaffanculo.