Luce calda di metà Marzo
penetra tra due foglie d’ulivo,
il suo tronco è il mio muro,
mentre le fronde frastagliate
di vento sono bagnate dal sole.

Io, tra tinte d’erba opaca,
tra cespugli di foglie
divisi dal bianco traliccio
di una sfera crudele,
godo di un calore a metà,
tra le gialle margherite
e ombre che si muovono.