Polaroid – Un incendio di banconote

Di tutte le polaroid

che ci siamo scattati con gli occhi

ne custodisco una

in un luogo segreto

.

Di tutte le poesie urlate a squarciacuore

ricordo quella che accese

una supernova al lampone

nel cielo della tua indecisione

.

E ci sono animali fantastici nelle nostre vite

come il cavallo funambolo

che vive in giardino

e aspetta dal giorno di San Valentino

.

Mi hai lasciato la tua preghiera segreta

nella cassetta della posta

era firmata da un bacio

al pompelmo rosa

.

Di tutte le polaroid

che ti ho scattato con gli occhi

ne custodisco una

in un luogo segreto

.

Guardavi lontano verso l’Isola che non c’è

e morivi dalla voglia

di farmi annegare

nella parte più acquorea di te

.

Il vento muoveva piano i tuoi capelli

e avevi la delicatezza delle api stanche

mi avevi costretto a rinascere

dopo quel sogno in cui…

.

Poi ti sei spogliata

e hai mandato in confusione le stelle

Eri bella come un incendio di banconote

Come i cadaveri delle bottiglie sul banco vuote