A.159



La questione corpo?

Il corpo è un iper-senso
che è gestione del contatto e del rifiuto
statuto di governo con l’esterno
che è gesto, azione, riscatto, rigenerazione
conversazione tra cuore, mente e genitale

che è oltre-carne ma che ha inizio carnale

corpo-linguaggio, corpo-lingua, figlia del simbolo

corpo che respira, che traspira l’intorno 

corpo che del ritorno vorrebbe essere casa
che osa, che causa, che cosa?
Si posa poi 
lungo il limite tra abitare e desistere
corpo-monumento, mutamento e conservazione
Corpo che è ricostituzione, di sé
che non si riconosce,
che si costruisce 
nei luoghi di margine

Il corpo è estensione
che è spazio oltre il corpo
che è orientamento
che è percorso autostradale: 
pubblico o privato?
stop, incrocio, incidente

corpo nel corpo residente,
che resiste e che fa resistenza,
che è politica, lotta, rivoluzione

corpo che è scarica elettrica o in carica, 

attaccato alla spina e dalla spina ferito
corpo che è bambina

vibrazione futura, natura in eredità
la questione-corpo?

Il corpo è una lavatrice rotta
che si purifica, che è forza centrifuga: corpo asciutto

Corpo che non cancella, che non lo smacchi, che rimane sporco
corpo-porto, sordo, assorto, -in arresto-
corpo-molesto, corpo-perverso

sommerso, nello streaming pesante del giudizio
corpo che risponde e che è risposta
corpo che costa,
che si paga in tempo, segni, tensione

Il corpo è terra
che se è corpo è contaminato,

campo minato di errori da disinnescare
che è nudo, muto, in moto -movimento-
corpo che con il movimento parla,
che è mezzo in movimento
che è momento quotidiano, abitudine di-ogni-giorno
corpo che è madre, abituata alla preoccupazione
Che è ansia e via di fuga,
liberazione

Il corpo è un’orchestra
che trattiene le polveri
che tornerà alla polvere.
Corpo che dal corpo si vuole liberare
e che solo attraverso se stesso si libera
corpo che fa atmosfera, che si vergogna

che agogna, che brama, che trema, che suona.

che brucia, che brucia, che brucia
che trema e che brucia, che brucia, che brucia,
che scalda e che torna, che brucia e che torna,

che brucia e ritorna
alla nuda polvere.