Skip to main content

VIOLE(N)T

Creatura meravigliosa
T’ho rubato la bellezza
Sapendo che era certezza
Non averti come sposa
Ogni giorno è novità
La meraviglia che dimostri
Senza chiederti pietà
Che età di Mostri.

I O D I O

Lo specchio.

Lo specchio.

Lo specchio è ruggine.

Mi tocco il viso.

Sarò coinciso.

Conciso. Sono ruggine.

Dio! Smettila di odiarti.

D’Io campo fino ad amarti.

Ossi da mille e una notte.

 

ESTRAZIONI

Io pallottoliere,

tu Dea della Fortuna.

Ogni giro che fai,

esce un parte di me.

È così che mi vedo,

attendo la tua mano

che mi prenda e mi ribalti

in questa diretta televi-vita.

ANCHE PER POCO

vivrei un eterno di te.

IO, PERENNE

Da sempre vago.

Per questa mia lentezza,

la metà del mio percorso

è la mia meta.

La meta del mio tempo

è la metà del mio spazio.

Quando ho iniziato,

non lo ricordo ancora;

quando arriverò,

sarò soltanto un ricordo.

Mi ringrazio;

per aver saputo essere il mio destino:

incivile, inadeguato, perenne.

SCONOSCIMI

Fuori dal buio, dentro le noie

accompagni i segreti che non ti ho mai detto.

Secco del sole, bagnato di luce

è il sorriso di lui nel tuo letto.

Io non t’ho mai vista

tu non m’hai cercato.

Ti ho vista volare lontano

tornare coi piedi di sale

ed in tutto questo male

sei una sconosciuta che amo.

THE PAIN QUOTIDIEN

Tu es a Paris, I’m in London

Il canale sotto il mare

Quando arriva questo giorno?

Vuoi essere il mio pane?

Io faccio un po’ da forno

Togliamoci la fame.

SAN LORENZO BENDATO

La vita è scritta nelle tue mani,

incisa nella tua schiena,

raccolta nella tua bocca,

ascoltata dal tuo cuore.

Sono un ragazzo qualunque,

la fortuna mi ha baciato.

Sono un ragazzo qualunque,

tu mi hai baciato.

Se esprimo un desiderio,

lo esprimo per te,

il mio è già completo,

indossa il tuo nome.

ERO MALATO. IDIOTA L’AMORE.

Mi stanca ma non mi fa secco 

Poter non raggiungerti mai

Mi piace che mi piaci

Mi soffre il corpo se s’offre malamente

Sul piano zero bilateralmente 

Le osservazioni più sagaci

Se i destini che vorrai

Non riflettono frasi a specchio

VIVINOI

Ho bevuto del vino solo per dirti che cerco una casa.

Anzi, la costruisco. 

Lì, nella casa che costruisco per noi,

ti dirò che sei la mia vecchiaia,

da una vite per una vita.