Skip to main content

Libro degli ospiti

Scrivi un nuovo messaggio

 
 
 
 
 
 
L' indirizzo e-mail non verrà pubblicato.
Non inserire informazioni sensibili, il messaggio verrà pubblicato automaticamente.
6434 messaggi.
Laura da Firenze pubblicato il 9 Giugno 2024 alle 20:53
Spiderpoetry

Da grandi disperazioni
derivano grandi creatività
Emanuele da Taranto pubblicato il 9 Giugno 2024 alle 16:03
Pianti semi di salice
nei tuoi occhi,
piccola perla di onice?
Luciani da Milano pubblicato il 6 Giugno 2024 alle 20:19
Tu sei si bella stasera.
Ti svelerò i segreti di questo nuovo amore,
ch'è capace di scuotere la terra in tutti i suoi grani,
come il fiume che infrange la roccia,
la cui fonte è segreta tra l'alto dei monti,
tra le antiche nevi che parlano silenzi misteriosi.
E ti svelerò per qual segreto gli orizzonti si incurvano
come baci belli, oltre tutti i desideri miei umani,
che mi appare che ogni notte tutto si rinnova
di vita più forte.
ross pubblicato il 19 Maggio 2024 alle 21:01
un ragazzo si è dichiarato, però è fidanzato. Cosa significa questo? (ha scelto però la fidanzata). A me è sempre piaciuto ma è finita così
Paola da Pavia pubblicato il 19 Maggio 2024 alle 00:27
È presente in ogni mio pensiero la tua assenza
Che con insistenza tormenta la mia vacua esistenza
Senza riposo resto, senza risposte mi desto.
Fosse per nascere e viver soli, solo d'attesa
L'anima separata.
Spietata è la speranza di ricongiungersi
In questo eterno aspettarti
Senza richiamo
💙 pubblicato il 18 Maggio 2024 alle 18:08
❤️
ross pubblicato il 18 Maggio 2024 alle 13:34
testa o cuore?
Elena De Blasi da Milano pubblicato il 18 Maggio 2024 alle 11:44
L’abitudine (impossibile)

Sarebbe bello
abituarsi a te.

Perché è già strano
svegliarsi senza
il tuo sorriso.

_
Francesco da Teramo pubblicato il 10 Maggio 2024 alle 20:40
Seduto al solito posto
Per un viaggio diverso
Non so se è il mio cuore a battere così forte
Oppure i soliti binari del treno
Emozioni in gola obliterano la mia voce
O forse sono loro a parlare per me.
Cerco di chiudere gli occhi
E ripenso a quella leggenda giapponese del filo rosso.
Non ho mai smesso di tenermi stretto a quel filo
Che negli anni per quanto possa essersi ingarbugliato
Ancora tiene salda la mia speranza di averti accanto.
Cercherei parole per descriverti , ma guardarti negli occhi mi fa comprendere che nulla sia in grado di rappresentare tutto quello che porti dentro.
Che per quanti dubbi tu possa avere non sono altro che nodi di un filo , un filo che non si spezzerà mai poiché forgiato con il nostro amore.
Ricordi ? Mi parlavi del destino, nonostante i suoi scherzi ho ancora speranza in lui , l’unico amico del tempo di cui ci si possa fidare.
Interrogarsi spesso fa male e si finisce per farsi male da soli , pensando sia colpa di qualcun altro . Rivolgiti al tempo:
sarà lui che ti sussurrerà all’orecchio le risposte che vorrai sentire e che non puoi darti tu ora. Sentiti leggera come le aquile che volano in cielo , che da prospettive diverse anche i problemi più grandi si rivelano piccoli per come sono realmente.
Non ti nego che voglio tornare a volare con te , dove i battiti dei nostri cuori scandivano quelli delle nostre ali, dove senza accorgercene si stava bene … danzavamo senza saperlo.
Tornerò a volare seguendo quella rotta che mi porterà da te , l’unica compagna che l’aquila possa seguire per tutta la vita .
Sento la carrozza scuotermi
apro gli occhi e il treno è giunto a destinazione .
Percepisco il filo rosso tirare .
Alessandro Gambacurta da Chianciano Terme pubblicato il 5 Maggio 2024 alle 20:05
Ancestrale.

Guardo al buio
la complessa architettura
nel mentre
il suono prende forma