dieci dopo

il dolore
silenziosamente
scava nell’anima,
squarcia il cuore
apparentemente intatto.

nascondo il dolore.
logoro me stesso.
cambio nel profondo.

chi ero non so più,
non mi riconosco.
eppure so chi sono.