12.25

Continuo tormento che mi divori,
Mi assilli con pensieri negativi.
La gioia intorno a me,
il malessere impigliato nelle ragnatele
dello spirito ammuffito.
Prosciugato dall’insoddisfazione perenne che mi tormenta
Cerco un ozio che mi rapisca.
In silenzio,
Traspiro un odore nauseabondo
Del tempo inutile che scorre
Nei miei giorni malinconici.
Immagini che scorrono
veloci
Davanti alla mia mente,
mi ricordano di un tempo
lontano
felice
tranquillo

(illusorio).
Torno in me,
impiegando questi attimi che
come un lampo
splendente in cielo
urlano

“veloce veloce “
Ed io che rallento
Sempre più.

A.237