Chi è a svegliarmi dal sonno?
Non c’è luce fuori. Non ancora.
Non rumori, usignoli, né canti.
Solo fiori. Non fioriti. Cos’è?
Dentro sento un vuoto, un urlo, un rifiuto.
Nulla. Un silenzio che mi sveglia.
Oggi è il giorno della rosa appassita.
Una lunga spina s’avvita al cuore.
Sparite fantasmi e non fate rumore.