Skip to main content

Imperfetta linea bianca

ciò che mi allontana:

osservo sfinita e stanca

l’irraggiungibile isola toscana.

Ad accarezzarti il viso

carbone spento,

mai sulle labbra il nascer di un sorriso,

mai sulle labbra sbocciò parola

-e me ne pento.

Perso lo sguardo tuo,

son rimasta sola.

Più non potrò sfiorare

la dolce illusione

di uno sconosciuto volto

smarrito sul morir di un’occasione.

Perduto l’amore mai colto,

gli occhi miei accolsero

nel disincanto

il sale del mare

e del rimpianto.