Skip to main content

Ciò che siamo

Invece d’esser
mulini a vento d’umanità
siamo iniquità
faconda
che s’abbatte, come pioggia,
su grappoli d’uomo
e si intrufola, come ladri,
nella mente dei nefandi,
ove la luce non sussiste.