Fa sole ma è buio
Alle due d’agosto
Ed al buio lo stesso
Si scorgono delle ombre

Fa sole ma è buio
E le solite sagome
E sottili e sospese
Confondono lo sfondo

Fa sole ma è buio
E cicale indistinte
in un coro insistono
ancora e ancora e ancora

Madri e padri e fratelli
Amori e nemici: qui
Fanno torbido tutti
E niente rimane ma
Farmi debole uguale
sperare e aspettare, sì

Immagine di un’ombra
cavernosa e sanguigna
Ma a differenza loro
da solo tacerò