Sono le 00:01 della vita.

 

E’ tutto più buio di un minuto fa

tutto dannatamente più buio.

 

Socchiude le palpebre all’immensità

del vuoto che mi circonda.

 

E’ questa la mia resa.