Domenica sera d’una città
Montana su un lago
E gocce che cadono,
Ha piovuto.
Non una voce si sente ma
Frusciante
Una bicicletta leggera
Che passa
Mi lascia pensare
A quanto sia bello
Scivolare
Sulle cose nuove
Sempre nuovo
E ascoltare il ritmo
Naturale
Che sia alza piano
Intorno e d’intorno
Non scorgere che umanità
Che ride che piange
Chissà perché e da quando
E sentire che comunque
Nonostante il buio
Tutto è vicino
Calato
Adeso
Uno.