La fisica ci dà l esatta misura dell’equilibrio,
ci dice in numeri il segreto del funambolo
Ci sono attimi o vite intere in cui si ricerca
il baricentro delle cose
il peso specifico dei sentimenti
il punto di leva per sollevare un mondo che sembra caricato sulle nostre spalle.

L’esatta misura di ciò che sei
sono i tuoi libri sul comodino
la foto storta incastrata nella cornice che ne ospita un’altra.
Tu sai che quella è l’unica degna di starci.

L’esatta misura di ciò che sei
è l’unico angolo di mondo che chiami casa
la canzone che ti cantava tua madre
e i suoi occhi grigi che non hai mai dimenticato.

Perché ciò che sei è ciò che non passa
e se pensi a quegl’occhi
perdi ancora l’equilibrio.