Sii la Certezza che è Categoria
immutata, applicabile. Non
confondere l’arida stasi gialla del giardino,
tuorlo d’uovo sempre tondo
con l’idea di torpore, la percezione di cerchio.

Tralascia
l’immobilità di fondo dell’alba dalle seriche
dita, mutevolezza cromatica di tinte che si
sciolgono
intrecciandosi -liquefarsi
e coagulare.

Nell’albero spezzato sii lo squarcio, solidità
nei mattoni secchi, l’aspro nello spicchio di limone al sole.

Permea le possibilità di esistenza,
Multiforme,
e non ricordarti di cambiare.