Versetti licenziosi

Emesso il verdetto
Liberar il corpo
Homo abile et eretto
Elargir misericordia con amor
Senza discordia
Accoglienti portici Cosce
Mi portano via
Poiché in guerra e in carestia
Ogni buco è galleria
Giocondo rubicondo Rubicone
Tratto il dado di lingua il guado
Scivolar di mano
Un dito villano
S’infila la serpe tra i seni e…
Dolce morte urlando alla vita
Da cosa nasce cosa
Grazie al cazzo
Viva la FIGA!