Tutto ciò che non saremo
resta impresso nel muro,
non sul muro,
nel muro,
ove s’innalzano fondamenta
pilastri
del silenzio che gradualmente edifichiamo.