Wise

Basta una pistola puntata alle tempie
per sacrificare l’infinito.
No perderti, se puoi,
nei vortici d’autunno.
Due mesi dopo, le brezze
del 13 di luglio.
Misuro il vento quando è buio,
influenza il sole
e conta anche il diluvio.
Mi perdo subito, stupito
dallo stupido anemometro
che fa da autovelox al niente che passa.
Misuro la velocità di una carcassa.
Tanto spara. Spara sempre.
Col pensiero, non rimane niente,
aspetto il proiettile incombente.