Agli amori (in)finiti

Chissà dove finiscono tutti gli amori finiti

Chissà dove vanno a morire

In quale giardino della memoria continuano a tenersi per mano

Chissà qual è la loro tomba

E dove è possibile posargli una rosa

Sotto quale albero, come due cani

Vanno a rincorrersi senza prendersi mai

Dove vanno ad amarsi

Senza lasciarsi mai

Dove vanno a ridere

Gli amori che non finiscono mai

Con la speranza, che come un topo, corre tra le dita.

C.121