Ancora un’altra poesia

Vedo e sento (sulla mia pelle)

il dolore del mondo

e le piaghe che lo affliggono.

Me ne chiedo il senso ed a stento

riesco a farmi una ragione

del perché un tordo

comunque ogni giorno

canta e svolazza

di qua e di là.