Andrea #4

Tu dici che io sono pura
“Al contrario di te”
Ma per me sei sole caldo che sorge
In un cielo azzurro elettrico
Nel centro di Bologna
Canzoni stonate a due voci
Quando il sole scende
E il cielo torna elettrico e surreale

Sei risate che tolgono il fiato
Solletico sul letto
Poi lacrime negli occhi
Causate da uno sguardo troppo profondo
Troppo dolce
Troppo pieno d’amore

Nulla è più puro del pensiero di te
Del tuo essere te nella mia testa
Del tuo essere te con me
Del tuo essere te
Sopra ogni cosa

Tu dici che i miei capelli
Sono biondo caramello
E che anche se il caramello lo odi
Mangeresti volentieri un mio capello
Pur di interiorizzare ancora meglio quel ricordo

(Di nuovo il mio capello sul tuo lenzuolo
Il tempo passato in camera tua
Col lambrusco sulla scrivania
Un po’ a terra un po’ sui miei vestiti
Un po’ sulle tue labbra)

Io però tra i tuoi capelli castani
Amo di più quelli bianchi
Bianchi come neve in cui mi tufferei
E con le guance rosse
Farei mille giochi da bambini con te
Pur di regalarti un altro po’ di infanzia
Le ultime nevicate
Prima di diventare grandi insieme