Aria

Mi fai scatenare poesie

che partono dallo stomaco

e finiscono nei polmoni

 

Che non respiro quando scrivo

e le mani tremano

il cuore batte

 

E stringo forte a me

il pensiero di te

che ti sfiori la fronte con le dita

che ti mordi il labbro

 

E osservi gli altri che parlano

li fissi

ma pensi ad altro

 

A quanto sarebbe bello

poter scappare

riprenderti la tua libertà

e volare