Bolle di paglia

Non puoi sbagliare se sai la verità

puoi fallire se sei il solo a pensare

In una vita non chiesta.

Dubbi eterni

Dubbi umani

L’uomo di paglia deve perdere

 

Vorrei un ago per la mia vita

Vorrei vento per le mie vele rovinate

La mia bussola è rotta

Le mie vele bucate

Nasco solo, perverso

Su un mondo diverso

Che ha gia deciso

In un universo infinito

Nascosto in bella vista

Condannato a vedermi morire

 

 

Sono chiuso in una bolla

Di parole

Di convenzioni

Di convinzioni

 

Chiuso

Dentro uno stagno infinito

Uno stagno di stelle

L’inferno umano.

E’ non poterne uscire

Affogare nell’ignoranza

 

L’uomo di paglia dentro la bolla impaurito

Combatte contro tutto

L’uomo di paglia muore piangendo

L’uomo di paglia nasce appagato

Vive capendo

Che è un uomo disarmato