C.U.O.R.E

Ode al mio cuore arrugginito,
devastato, scaduto, rotto,
latitante, illuso, deluso,
una lacrima per ogni volta
in cui l’ho calpestato ferocemente,
un fiore per ogni volta
in cui l’ho lasciato inaridire,
una carezza per ogni volta
in cui l’ho flagellato al muro.
Cuore, cinque preghiere ai vespri
affinché tu possa emigrare altrove
lasciandomi morire nel torpore della tua
assenza.
Mon coeur, mon coeur
primo e ultimo amore:
il nostro tempo é scaduto,
ora va’! Vola verso nuovi lidi,
va’ dove ti porta il cuore

S.87