CALMA

Quando sono con te

Gli spettri scompaiono

Assieme al mio bagaglio

Di mostri e falsari

La mia fantasia

Depone i calzari

Gli occhi delle gitane

Si chiudono nel loro ventaglio

Di lustrini e malia

Tutto torna reale

Perché è solo la tua pace

A rendere ogni cellula speciale

Nella stretta del tuo abbraccio

Tutti i colori

Non sono più metafore

Di pericoli imminenti

Di battaglie roventi

Di palazzi di Creta

Sono solo righe di lana

Ben accostate

Nella tana del tuo maglione

Vorrei che fossero i tuoi baci

La mia unica, sola

Quieta religione