Cara M.105

Mi sembra ieri
tu, io e i treni
scie pigre nelle notti
in cui tutti i gradini ci andavano bene.
Avevi una borsa di tela
la tua solita collana
e poesia ti colava dalle dita
come resina d’Oriente.

D.85