Clavicole

traccio una linea con il dito

che segue le tue clavicole

quel brivido tra gioia e impressione

 

ho provato a fermare il tempo

a cercarti 

nei capelli

nei lacci delle scarpe

nel vino

 

come un ingranaggio 

arrugginito 

sta ripartendo tutto

ma non voglio

lasciarti indietro

 

vorrei tanto essere

quel bambino sempre arrabbiato

che ha rotto con un sasso

la porta d’ingresso

di casa mia