Combacio esattamente

Il tuo viso ha attorno il sole. Combacio esattamente con l’ombra di quel sole.

I tuoi occhi grandi come un mai gravitano con i miei. Come pugni. Combacio esattamente con l’ipnosi che Mi provochi.

Combacio esattamente con lo spazio del tuo diastema. La lingua si insinua poliglotta.

Il tuo labbro superiore forma una leggera linea appena sotto il naso. Sono morto in quella linea.Inerme.

Combacio esattamente come il pezzo di un puzzle con quella linea.

Combacio esattamente con lo spazio tra le tue lentiggini. Sono morto laggiù. Prima ancora di rinascere.

Il tuo collo combacia esattamente con i miei morsi. È disteso laggiù tra i miei canini. Famelico.

Le tue corde vocali combaciano esattamente con i miei bassi.

Le mie psicosi combaciano esattamente con i tuoi psicofarmaci.

Il tuo bicchiere mezzo pieno combacia esattamente con il mio bicchiere mezzo vuoto.

La nostra incomunicabilità combacia esattamente con noi due dispersi e muti nei nostri occhi.

Potrei andare avanti all’infinito e l’infinità di questa storia combacia esattamente con il bianco quando lo guardi da dentro.