Cosa serve

A che serve
plasmare manichini
di pittura, note o versi
che non si possono abbracciare?
A chi serve
sudare una vita
per conquistare grandi vette
che non sanno consolare?
Non ti serve
costruire monumenti
che non hanno orecchie
per ascoltare cos’hai da dire.
Non ci serve
che il tepore
del vicino, delle sue parole,
di una tazza e un po’ di vino.
Servono mani
da fregare insieme,
e dita calde da intrecciare,
quando il tempo porta neve.