Dammene un altro, Joe

Che forse il nostro Mondo

non è altro che uno dei tanti bar

nella città chiamata Universo,

dove la sera Dio trova rifugio

per avere un momento di riposo

e bere amari alcolici confortanti,

mentre dal suo sgabello accanto al bancone

guarda noi,

ubriachi che ballano

cercando di non perdere l’Equilibrio.

“Giornata difficile?”

“Già…io non vi capisco, voi esseri umani.”

“Sai, forse non è colpa tua.”

“Sai, forse non è nemmeno colpa vostra…

Dammene un altro, Joe.”

 

F.79