Un pensier s’accende

S’ode il crepitio

Che il cor scalda

Ma in mano sfuma

E di te la scia profuma

C.109