Doppio senza

I colori lasceranno il mantello.
Seguendone le forme,
per ogni ritmo.
Ci importerà solo delle creste delle onde,
in mezzo a tutti quei nomi.
Sì riconosceranno dalla voce,
anche senza luce.

I suoni occuperanno il volume.
Con tutte le sfumature
tra ogni riflesso.
Catalogati per calore,
fra le mille pressioni.
Dove quello che senti,
Non si può riprodurre.