Essenza

Perdonami
per non riuscire a
liberare i miei sensi,
c’è un vortice dentro me,
passione, desiderio, possesso,
danzano insieme,
si danno la mano e volteggiano,
ma fuori
c’è solo una tormenta lunga
ad arrestarsi,
dammi la mano,
dimmi che sai aspettare almeno un attimo,
dimmi che sai vedere oltre,
spero tu senta lo stesso desiderio,
che ti concede tempo,
quel poco che basta
per aprire la mia porta,
per liberare la mia essenza.
Dimmi che sei tu,
non un altro,
che posso fidarmi,
dammi la possibilità
di liberarmi dal gelo
di questo lungo inverno
e scaldami solo un po’,
quel poco che basta per
farmi evaporare.
Giacio qui
intrappolata da ormai troppo tempo.