Febbre 2020

Dimmi qualcosa
della vita, delle strade,
delle linee ferroviarie,
delle foglie sui viali,
dei palazzi, dei terrazzi,
-fuori da questa camera.

Qui arsenali di pastiglie,
pulviscolo e fanghiglie
infette
di mercurio industriale.

S’odono solo
piogge calde
e umidità di cosce
madide
frinire sulla sindone di nylon
– made somewhere.
Ci si avvolge, sole,
in elettriche penombre
di sudore
e sorgo rosso.